Breaking

Maschere di colore

Bellezza / Editoriali / 4 settembre 2014

Eccomi qui di nuovo a scrivere.

Questa volta mi sono imposta di scegliere come tema della mia riflessione un argomento che fosse decisamente femminile, ma soprattutto alla portata di tutte. Quindi qualcosa con cui, in un modo o nell’altro, chi prima e chi dopo, tutte quante abbiamo avuto a che fare. Ho pensato così al make-up, o trucco per il viso che dir si voglia…Dunque mi chiedo: perchè noi donne ci trucchiamo?

Ci trucchiamo per sentirci più belle e più sicure. Ci trucchiamo per apparire. Magari ci trucchiamo per necessità, ad esempio per correggere le imperfezioni del viso. Oppure, più semplicemente, ci trucchiamo per attenuare i segni della stanchezza e dello stress. Il trucco, quando è indovinato e ben fatto, è quel valore aggiunto che conferisce spessore e profondità al viso di una donna, più di quanto lo sia già, esaltandone la femminilità. Coco Chanel diceva che “Una ragazza che si rispetti non esce mai senza mascara, un velo di cipria e il rossetto”.

Quando sfoglio un giornale di moda, mi capita talvolta di rimanere incantata a contemplare il primo piano a tutta pagina di qualche volto pubblicitario, per studiarne con attenzione il make-up.

Mi piace osservare come il truccatore risolve la scelta cromatica del suo stile in relazione ai caratteri e alle peculiarità della modella. E mi viene di paragonarlo a tutti gli effetti ad un bravo pittore che, amalgamando abilmente col pennello i pigmenti di colore, genera con cura delicate o audaci sfumature che scivolano sui volumi del viso, valorizzandone i lineamenti. Adoro completare il mio aspetto con la finitura del trucco perché lo sento, al pari dell’abbigliamento, come un modo per esprimere me stessa.

Eppure spesso non ho il tempo per dedicarmi e, piuttosto che risolvere la cosa in modo approssimativo, ne faccio a meno limitandomi al massimo a mettere in pratica solo il suggerimento di Coco.

Avere il tempo per fare qualcosa credo sia semplicemente una questione di priorità. Volere è potere (nel limite della ragionevolezza ovviamente) e se si vuole, appunto, il tempo lo si trova penalizzando magari qualcos’altro. Ogni persona possiede la propria scala di valori, e ciò che non è importante per l’una, può esserlo invece per altre.

La mia personale scala di valori, che vede almeno nei giorni lavorativi il trucco in una posizione decisamente secondaria, mi aiuta a non esserne dipendente. Ma per fortuna! Eh si, perché in tutto ciò il rischio è che truccarsi diventi un’abitudine con cui indossare ogni volta una maschera, di cui non poterne fare a meno; perché senza quella maschera ci si sente incomplete e si teme di apparire scialbe e inespressive.

Mentre invece è così appagante sentirsi naturalmente belle e in armonia con se stesse, anche quando ci si mostra in pubblico esattamente così come si è!

 

Elena Canali per toutcourt.org

Comments

comments


Tag:, , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

La Dietrologa

Next Post

B A N A L I T A'





You might also like


More Story

La Dietrologa

" C'è che nella vita non si tratta solo di destino ma anche di volere, di non fermarsi. Di camminare, sempre e incondizionatamente...

2 September 2014