Breaking

UNO, DUE e TRE e poi basta!

Editoriali / Videoeditoriali / 2 marzo 2015

Mi piace non dare nulla per scontato!

Mi piace essere meticolosa e attenta soprattutto nei confronti degli altri. Essere attenti vuol semplicemente dire, in questo caso, aver cura, e, avendo cura dell’altro, se lo fai con amore, ti prendi cura di riflesso anche di te stessa. Ma a tutto vi è un limite, soprattutto all’oltraggioso comportamento che alcuni amati assumono verso tuoi gesti dedicati. C’è stato un tempo dove come reazione mi arrabbiavo. Mi arrabbiavo quando venivo solo, per fatti concludenti, usata, non considerata, sfruttata e quant’alto ci può stare in mezzo al mazzo di questi atteggiamenti poco carini…

Ho tradito uomini che amavo, certo perché l’esasperazione porta anche a questo – evitate commenti scontati ed inutili!- e ho aspettato una persona dietro un palo per diverse decine di minuti alla quale avrei servito ben più di un insulto verbale! perché? Perché a tutto vi è un limite, anche alla bontà!   Essere buoni non va sempre di pari passo con l’esser… ehm, no parolacce please! Voler bene vuol dire, semplicemente, voler bene!  Adesso succede che per rispettarmi mi sono data un limite oltre il quale non transigo e, oltre il quale, si è fuori: tre!

Conto fino a tre. C’è un momento in cui mi stanco e inizio a contare. Inizio a contare quando mi accorgo che la mia dedizione è diventata un’abitudine non rispettata, né minimamente contraccambiata, verso la quale il soggetto in questione manifesta quasi un potere e un obbligo doveroso di riceverla.  Mi appunto mentalmente gli eventi. Voi vi domanderete” perché non tagliare subito?” Semplicemente perché tante volte sbaglio anch’io e ho bisogno di capire e di avere un’altra possibilità! Tutti possiamo essere distratti o conquistati da altro. Tutti noi abbiamo vite frenetiche, impegni, appuntamenti, Famiglia e lavoro… ma questo non può essere una giustificazione!

Dedicarsi costa fatica e impegno perché, appunto, s’ impegna una parte di se e, che sia fisica o intellettuale oppure materiale, ci si dedica all’altro e senza scopo di lucro. Il mondo non potrebbe evolversi se non ci fossero esseri umani disposti a dedicarsi benevolmente senza ricevere niente in cambio se non un atteggiamento di rispetto che non costa nulla a nessuno; Un grazie o anche solo un sorriso, piccoli gesti di poca fatica.

“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”

Madre Teresa di Calcutta

 Non saluto alcune persone da anni per fatti accaduti dei quali non ricordo nemmeno la motivazione. Che stupidità! Bambini, ora uomini e donne, che hanno condiviso momenti unici e chissà per quale motivo ancorato nei tempi che furono di un’adolescenza quasi sempre inquieta, restano immobili nei loro atteggiamenti. Nessun Uomo è un’isola, nessun uomo vive solo per se e per il proprio ego, nessuno vorrebbe che il proprio figlio crescesse solo ed emarginato. Allungare la propria mano, tenderla, non vuol dire essere più di sinistra e meno di destra.  Farlo in modo consapevole e rispettoso vuol dire essere un essere umano degno del dono meraviglioso che ha ricevuto: la VITA. Ognuno di Noi ha un suo spazio e rispettandolo rispetta quello degli altri, ma deve avere il suo spazio per poterlo onorare e condividere.

 

Buon lunedì e buona settimana

Irene Colombo per toutcourt.org

 

 

Nb: quella persona che ho aspettato dietro ad un palo non è mai arrivata e mai ho dato sfogo alla mia rabbia…per fortuna! Non valeva la pena nemmeno di dedicarle ancora del tempo!

Comments

comments


Tag:, , , ,




Previous Post

Il Sogno

Next Post

50 Sfumature di Grigio





You might also like


More Story

Il Sogno

Ci sono dei sogni che non hanno mai fine. Non li interrompe il risveglio e nemmeno il passare degli anni, perché è vero:...

28 February 2015