Breaking

B A N A L I T A’

Bellezza / Editoriali / 6 settembre 2014

 

Saul Bellow nel suo romanzo biografico Ravelstein, ha scritto che “la banalità è il travestimento di una potentissima volontà tesa ad abolire la coscienza“.

Il nostro corpo, i nostri pensieri, sono proiettati in questa ottica di servitismo : mi serve qualcosa per uniformarmi alla massa ? Ok, metto in vendita il mio corpo!

Che valore ha per le giovani generazioni il proprio corpo, quando vedono sfilare ed esibirsi solo corpi semi-nudi in tv?

Non distinguono più la finzione dalla realtà!

Siamo tutti dei fantocci senza quella vena di ribellione che ha fatto la storia, schiacciati e deformati da questa banalizzazione di massa. Questo sistema ti etichetta, non puoi alzare la cresta e se lo fai sei subito deriso, allontanato.

Dove sta la libertà di scelta ?

E’ tutta li, nello scegliere come trasgredire e se preferire una marca piuttosto che un altra.

Piper per toutcourt.org

 

Comments

comments


Tag:, , , , , , , ,




Previous Post

Maschere di colore

Next Post

Nessun uomo è un isola (vol.1)





You might also like


More Story

Maschere di colore

Eccomi qui di nuovo a scrivere. Questa volta mi sono imposta di scegliere come tema della mia riflessione un argomento...

4 September 2014