Breaking

La mia finestra su New York

Sguardi / 12 agosto 2014

Mi è piaciuta subito, l’idea di Toutcourt.org, al punto che la prima cosa che mi è venuta in mente, è stata che avrei avuto un luogo in cui esprimere i miei punti di vista, in poche parole. La seconda cosa che ho pensato, è che il blog di Irene sarà, per me, un ulteriore punto di contatto con il mio Paese, l’Italia, che da ormai qualche anno guardo da lontano. New York, per la precisione. Altro aspetto che per certi versi mi ha affascinata, è che si tratterà di punti di vista prettamente femminili. Non una questione di genere, ma di sensibilità. Quindi, di tanto in tanto, mi troverete qui a raccontarvi quello che mi passa per la testa. Adesso, però, trovo sia giusto dirvi qualcosa di me: il mio nome è Marta, ho trentacinque anni, e da nove il mio lavoro di giornalista mi ha portata nella Grande Mela. Sono single (sigh!) e, da almeno un lustro, non ho una relazione degna di questo nome. Non ho animali per il semplice fatto che non voglio finire come quei casi clinici che riversano tutte le proprie frustrazioni in un (povero) cucciolo. Sto attenta all’alimentazione, nel senso che non mangio qualsiasi porcheria mi capiti a tiro, ma non sono nemmeno una maniaca fissata. Se mi va della cioccolata, la mangio. Se voglio la pizza, me la concedo. Invece, divoro libri. L’ultimo che ho letto? Ve lo dirò poi, magari nel prossimo post. Nel corso degli anni ho maturato le mie convinzioni politiche ma, manco a dirlo, sono nauseata a tal punto da essermi convinta anch’io di quella che, una volta, ritenevo una banalità: gira che ti rigira, sono tutti uguali. Di cosa scriverò? Dipende, da quali saranno i fatti che mi colpiranno maggiormente. Per lavoro scrivo di architettura, quindi credo che difficilmente toccherò quel tema. Bene, a questo punto credo proprio di dovermi fermare, altrimenti finirei con l’essere veramente troppo poco… Toutcourt!

Comments

comments


Tag:, ,




Previous Post

Vivi al meglio, ma sii consapevole

Next Post

Due pezzi o intero? Ce lo dice Reby, dall'alto dei suoi 11 anni





You might also like


More Story

Vivi al meglio, ma sii consapevole

Gli errori si fanno, logico no?!vivo! Mi giustifico "sbagliando si impara". Perpetuo. Giudicano e giudico, nonostante...

11 August 2014