Breaking

Scrivo a Te, a quella Bambina che ha visto…

Editoriali / Videoeditoriali / 17 novembre 2014

 

 

Quei bambini che hanno visto, cosa stanno facendo adesso, da adulti?

È questo quello che mi sono domandata guardando questo video e subito ho pensato a te, e ti ho vista in una foto.

Una persona che ho amato molto,  che avevo nel cuore proprio come una sorella. Quella persona che sapeva tutto di me, nessun segreto! L’ho amata talmente tanto che nel momento di maggiore difficoltà, quando avevo bisogno di lei, mi ha pugnalata, diffamata, infamata ai quattro venti. Senza alcuna ragione valida, senza nessun motivo utile. Confidenze divulgate a quelle persone che l’hanno più volte spinta a pensare di fuggire lontano, e persino di togliersi la vita. Quelle persone che l’hanno riempita di lividi e sangue a suon di sberle e bastonate.

Quando è accaduto ciò che è accaduto ho perso il sonno a chiedermi “perché”!

Non l’ho mai più cercata. Tante volte avrei voluto chiamarla o scriverle ma non sono riuscita ad andare oltre il pensiero. Il giorno dopo aver saputo riguardo alcuni suoi racconti che avevano me stessa e la mia vita come protagonisti, ammetto di aver avuto la pulsione di chiamarla e di insultarla ma poi mi sono vergognata di me stessa! Vergognata perché non si può insultare e denigrare una povera anima, una che – nonostante il suo tanto sapere- non è riuscita a far altro che pugnalare chi l’ha tanto amata senza chieder nulla in cambio… proprio com’è accaduto a lei quando era bambina. Lei non chiedeva altro che essere amata e invece erano solo sfuriate, botte, denigrazioni verbali e solitudine.

Ecco, oggi scrivo a te. A te che occupi ancora un posto nel mio cuore e tra i miei pensieri e, nonostante tutto, quel posto sarà sempre tuo. A te che porti un nome bellissimo che avrei voluto dare a mia figlia, ma il dolore e lo “sporco” hanno preferito cancellarlo. A te che eri la mia sorellina.

Ti scrivo perché ti ho vista ritratta in una foto, per caso, poco dopo aver visto questo video; è proprio vero che le risposte arrivano sempre, anche a distanza di anni.

 

Buona settimana a tutti!

Un abbraccio forte, anche se questa vota ne avrei più bisogno io…

 

Irene

Comments

comments


Tag:, , , ,




Previous Post

incesti LICEALI

Next Post

Piccole luci della sera





You might also like


More Story

incesti LICEALI

  Linee,  prospettive, geocentrismi  in  un  cambio  di  scenari ripetuti  fino  alla  nausea.   Busti,...

11 November 2014