Breaking

Se questo fosse -stato- vero amore

Editoriali / Sguardi / 10 settembre 2014

 

Sparisce per due anni e ha il coraggio di mandarti un sms il giorno di San Valentino, per di più utilizzando il nomignolo con il quale ti chiamava quando diceva di amarti -invece ti stava solo rovinando la vita!-

 

Ti scrive improvvisamente per chiederti -testuale- “come sta il “mio” cane?” Il “suo” cane sta bene. Ma si è accorto che non lo vede, ne lo ha mai voluto rivedere, da più di tre anni?!

 

Ti accorgi che è pazzo e quindi te ne vai e ringrazi Dio di non averci fatto in figlio! Ti fa recapitare a casa il tuo guardaroba e i tuoi oggetti –gentile? Si certo!-   Scopri a distanza di poche settimane che si è trattenuto alcuni oggetti preziosi: il computer con tutto il tuo lavoro sopra, una scultura d’argento e una di un artista quotato. Scopri che si è trattenuto le chiavi di scorta della tua macchina e, regalo dei regali, scopri che ha sempre fatto telefonate anonime al tuo ex dove gli raccontava tutto ciò che facevi e che avevi fatto!   Ma in compenso ti ha lasciato in dote una lettera dove dice di amarti e ti chiede di farti curare perché saresti affetta da un disturbo psicologico…   Ma stava parlando di se stesso?!(lettera di 12 fogli scritti a mano)

 

TI vede con un altro e fa il super carino. La notte ti invia un messaggio con scritto “ voglio vederti! mi sembra chiaro che io e te dobbiamo parlare!”   De che?!

 

È al telefono con il suo migliore amico e, con te presente, gli racconta il bel completino intimo che indossi e che dopo gli manderà una foto “così vedi con i tuoi occhi”…la mattina si sveglia e lancia il cordless al muro solo perché non gli porteranno la colazione in camera!    Un bellissimo weekend fuori porta…    -poi piange e si dispera perché non vuoi più stare con lui!-

 

Dice di amarti e vuole conoscere il tuo ex perché vuole capirti meglio -dopo il we tu l’avevi già mollato però!-    Allora ti chiede il suo numero e tu glielo dai, senza alcun problema, perché li credi intelligenti.  Ecco, hai sbagliato ancora!

 

Siete in viaggio. Ti squilla il cellulare ed è uno dei tuoi più cari amici. Ti dice di non dirgli che sei con lui in auto.   Tu rispondi e dall’altra parte, chi ti conosce bene, ti chiede “non sei da sola, vero?” Con imbarazzo e esitazione dici con chi sei.   Appendo e dopo alcuni insulti gridati mi propina un pugno sul ginocchio e uno schiaffo sulla testa.    Poi si mette a piangere.   Evidente, mi amava molto!

 

Ti distrugge e poi ti chiede scusa.   Avanti, ti ha chiesto scusa! Adesso sorridi…ti ha chiesto scusa -eccheccavolo!- non importa se sei piena di lividi, passano, ti ha chiesto scusa, eddai non fare l’antipatica, sorridi!  (ho continuato a sorridergli ancora per alcuni mesi…poi mi ha distrutto la carriera!)

 

Nessuno potrà capire il nostro amore.    Infatti, la prima a non capirlo –poi- sono stata io!

 

Iris Pigeon per toutcourt.org

Comments

comments


Tag:, , , , , ,




Previous Post

SONO FELICEMENTE UN NUMERO

Next Post

L'IMPORTANTE È





You might also like


More Story

SONO FELICEMENTE UN NUMERO

    Sarà che i numeri sono la mia vita. Sarà che li trovo emozionanti, artistici, sorprendentemente...

10 September 2014